Martedì 1 febbraio dalle ore 18.30

L’editore presuntuoso.

Sandro Ferri, Eva Ferri e Sandra Ozzola raccontano edizioni e/o.

L’uscita del libro di Sandro Ferri sarà l’occasione per farci raccontare passato, presente e futuro della casa editrice direttamente dalle voci dei protagonisti.

L’incontro si svolgerà in streaming e sarà possibile seguirlo su questo sito e sulla nostra pagina Facebook.

#ilmiolibroEO

Il primo febbraio non perdete l’opportunità di ascoltare come sono nati questi libri e il dietro le quinte di un editore. Noi intanto cerchiamo di decidere quale libro E/O abbiamo preferito, impresa non facile lo sappiamo, e vi chiediamo di fare lo stesso: mandateci la vostra lettura E/O che più vi ha conquistato, nel frattempo vi aspettiamo per l’uscita di “L’editore presuntuoso” e per ascoltare la storia di una passione editoriale che ha sconfinato oltre Oceano.
Segnalateci il vostro titolo e/o. Potete scriverci, passare in libreria o pubblicarlo sui social utilizzando l’hashtag #ilmiolibroEO entro il 31 gennaio 2022.
Utilizzeremo i vostri consigli per costruire la vetrina e una mostra dedicata all’editore.

L'editore presuntuoso

Il libro
Nel vostro smartphone c’è tutto. Ma fuori (e nei libri) c’è tutto il resto.
Un piccolo manuale per farvi largo nel torbido (ma anche divertente) mondo dell’editoria.

La storia della casa editrice viene narrata in questo libro corale “L’Editore presuntuoso” di Sandro Ferri, che troverete in libreria da giovedì 27 gennaio. Una storia che si rivolge a tutti gli amanti del libro e della lettura e non solo gli addetti ai lavori.
La storia della casa editrice E/O comincia nel 1979, distinguendosi fin da subito per la pubblicazione di testi di narrativa di scrittori dell’est europeo. Tra i primi autori pubblicati figurano Hélène Carrère d’Encausse (con “Esplosione di un impero “ primo libro pubblicato), e ancora Svetlana Aleksievič, Julian Stryjkowski, Kazimierz Brandys, Christoph Hein, Bohumil Hrabal e Christa Wolf.
Negli anni Novanta vengono pubblicati autori come Alice Munro, Joyce Carol Oates, Thomas Pynchon e il romanzo “L’Amore molesto” di un’autrice di cui nessuno sapeva nulla: Elena Ferrante. Poi gli otto romanzi dell’Alligatore di Massimo Carlotto, la “Trilogia di Marsiglia” di Jean-Claude Izzo. E ancora Gioconda Belli con “La donna abitata” e “Una bambina e basta” di Lia Levi fino ad arrivare agli anni Duemila con la pubblicazione di “Amabili resti” di Alice Sebold. Il cammino di questa casa editrice è inarrestabile, sono tantissimi i titoli da ricordare e impossibile citarli tutti pensiamo ad esempio a “L’eleganza del riccio” di Muriel Barbery, “L’amica geniale” fino ai più recenti “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin e la saga bestseller l’Attraversaspecchi di Christelle Dabos e ancora Joan Didion, Howard Fast, Ernst Lothar e Mary Karr.

L’autore
Sandro Ferri è nato a New York nel 1952. Nel 1979 ha fondato le Edizioni E/O che da allora dirige con la moglie Sandra Ozzola. Nel corso degli anni sono poi nate: Europa Editions, nel 2005, con sede a New York, che pubblica in inglese romanzi provenienti dai paesi di tutto il mondo; nel 2007 Sharq/Gharb, casa editrice in lingua araba, e nel 2011 Europa Editions UK.